Progetto Ultracorpi (2017)

a cura di Francesca Fini, Salvatore Iaconesi, Oriana Persico (IT)


Il rapporto tra corpo, tecnologia e media è il tema di questo progetto che propone al pubblico di T*Danse una selezione di opere (di carattere documentaristico e videoperformativo) di artisti la cui ricerca si è focalizzata negli anni sul genere ampio e variegato della cyber-performance e del live media. Oltre alla mostra video, che raccoglie videoperformance e animazioni sperimentali, la Sala Expo del festival ospiterà alcune performance dell’artista Francesca Fini e l’ultimo suo lavoro di live media, realizzato in collaborazione con il collettivo AOS (Art Is Open Source) di Salvatore Iaconesi e Oriana Persico, che terranno anche la conferenza-spettacolo La Cura.

The relationship between body, technology and media is the theme of this project, presenting a selection of works (documentaries and videoperformances) by artists whose research has focused over the years on the vast and varied genre of cyber-performance and live media. In addition to the video exhibition, gathering videoperformances and experimental animations, the Sala Expo with host performances by the artist Francesca Fini and her last live media work, created in collaboration with the collective AOS (Art is Open Source) by Salvatore Iaconesi and Oriana Persico, who will also present the conference performance La Cura.

Mostra video / video exhibition

a cura di / by Francesca Fini

Orari di apertura della mostra video:
Mercoledì 10 ottobre: ore 12-18 e al termine dell'aperitivo di presentazione
Giovedì 11 ottobre: al termine degli spettacoli
Venerdì 13 e sabato 14 ottobre: ore 10 – 15:30 e al termine degli spettacoli

Video exhibition opening times:
Wednesday 10th October: 12-6 pm and after the opening cocktail
Thursday 11th October: after the shows
Friday 13th and Saturday 14th October: 10 am – 3:30 pm and after the shows

La Cura | conferenza – performance / conference performance

Oriana Persico e Salvatore Iaconesi | AOS (IT)

12 ottobre | 16:30 | Sala Expo

Skin/Tones

Francesca Fini (IT)

12 ottobre | 21:30 | Sala Expo

With a helmet – Fair and lost

Francesca Fini (IT)

13 ottobre | 20:00 | Sala Expo

BodyQuake

Francesca Fini | Salvatore Iaconesi e Oriana Persico - AOS (IT)

14 ottobre | 20:45 | Sala Expo
Francesca Fini esplora quel territorio di confine dove le arti si ibridano, generando una sintesi nuova proprio nel linguaggio performativo contemporaneo. Nel lavoro dell’artista corpo performativo e corpo mediatico si fondono nella dimensione dell'ibridazione totale, grazie all'uso di dispositivi analogici, digitali e linguistici. Le sue opere vivono d’un costante scambio osmotico di fluidi in cui germogliano poteri altri e ultra: il corpo femminile, celebrato dall’artista in una sorta di eterno rituale cyber-punk, diventa ordigno aumentato, non lineare, espandibile, wireless, teletrasportabile in rete. Ha la sua base in Italia, ma espone, ricerca e lavora in tutto il mondo. Nel 2016 ha ultimato il film sperimentale “Ofelia non annega" (con Istituto Luce Cinecittà), inserito da Adriano Aprà tra i migliori film italiani di tutti i tempi. La Treccani la cita alla voce "cyber-performance", come una degli artisti più significativi in Italia.

Francesca Fini explores that border territory in which arts hybridize, generating a new synthesis in the contemporary language of performance. In the artist's work, the performing and the mediatic body fuse together into a total hybridization, thanks to the use of analog, digital, and linguistic devices. Her works live in the constant, osmotic exchange of fluids, in which other- and ultra-powers blossom: the female body, celebrated by the artist in a sort of eternal cyber-punk ritual, becomes an augmented, non linear, expandable, wireless, transferable-online device. She is based in Italy but works, researches and presents her work all over the world. In 2016 she made the experimental movie “Ofelia non annega" (with Istituto Luce Cinecittà), which has been included by Adriano Aprà among the best Italian films of all times. She is mentioned in the Encyclopaedia Treccani under the article "cyber-performance", as one of the most influential artists in Italy.
Salvatore Iaconesi, designer, ingegnere robotico, artista e hacker ha fondato nel 2004 Art is Open Source, con cui si muove tra arte, scienze, tecnologia, comunicazione e design per realizzare opere e progetti sul mondo contemporaneo. TED Fellow 2012, Eisenhower Fellow dal 2013 e Yale World Fellow 2014, ha insegnato all'Università La Sapienza di Roma ed è attualmente docente all'ISIA di Firenze. Il suo interesse sta nel punto di intersezione tra Arti, Design, Tecnologie, Scienze e Business. I suoi progetti sono allo stesso tempo opere d'arte, ricerca scientifica e business model, e trattano temi fondamentali della cultura, l'inclusione, i diritti umani, l'economia e l'accesso alla conoscenza e all'educazione.

Salvatore Iaconesi is an interaction designer, robotics engineer, artist, hacker. Founding member of AOS Art is Open Source in 2004, TED Fellow 2012, Eisenhower Fellow since 2013 and Yale World Fellow 2014.
He teaches at ISIA Design Florence and, in the past, at “La Sapienza” University of Rome, at the Rome University of Fine Arts and at the IED Design institute.
His focus is at the intersection of Arts, Design, Technologies, Sciences and Business. He creates projects that are at the same time artworks, scientific research and business models, addressing fundamental issues in culture, inclusion, human rights, economy and access to knowledge and education.
Oriana Persico, artista e scrittrice, è esperta di politiche partecipative e inclusione digitale. Ha lavorato con governi nazionali e con l'Unione Europea in materia di diritti digitali, innovazione sociale e tecnologica, economia digitale, pratiche partecipative e condivisione della conoscenza. Dal 2007 lavora insieme a Salvatore Iaconesi in Art is Open Source. Con Iaconesi ha scritto i libri La cura (Codice Edizioni) e Angel F. Diario di un'intelligenza artificiale (Castelvecchi, 2009). Oriana scrive testi critici, scientifici, filosofici e poetici sul tema dell'innovazione tecnologica e il suo impatto a livello culturale, sociologico, economico e politico. Esperta nell'analisi formale dei trend culturali e sociali, crea campagne di comunicazione, performance, metodologie e strategie di ricerca.

Oriana Persico holds a degree in Communication Sciences, is an expert in participatory policies and digital inclusion. She is an artist and writer. She has worked together with national governments and the European Union in the areas of digital rights, social and technological innovation, Digital Business Ecosystems (DBE), practices for participation and knowledge sharing. As from 2007 she has worked together with Salvatore Iaconesi in AOS. With Iaconesi she has written the books La cura (Codice Edizioni) and Angel F. Diario di un'intelligenza artificiale (Castelvecchi, 2009). Oriana writes critical, scientific, philosophical and poetical texts that connect to technological innovation, and its cultural, sociological, economic and political impacts. She is an expert on the formal analysis of cultural and social trends, creates breakthrough communication campaigns, performances, research methodologies and strategies.