Tutti gli artisti delle passate edizioni del Festival/all the shows of past editions

torna al festival di quest'anno/back to current festival

Stalker Teatro

Steli

Stalker Teatro
Durata/duration: 30’

“Steli” è una delle performance del ciclo “Reaction”, un più ampio progetto sperimentale che indaga, secondo la poetica tipica della compagnia, il rapporto tra arti visive e teatro. Dalla ricerca condotta da Stalker Teatro negli ultimi anni, in collaborazione con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli su alcune opere dell’arte contemporanea, sono nate diverse performance visive. I diversi “quadri performativi” che compongono lo spettacolo si basano sull’utilizzo di semplici oggetti di scena liberamente ispirati alle opere di alcuni artisti della collezione del Castello di Rivoli: Christian Boltanski, Joseph Kouuth, Jannis Kounellis, Goshka Macuga, Mario Merz, Reinhard Mucha, Giuseppe Penone, Mona Hatoum, Claes Oldenburg, Michelangelo Pistoletto, John McCracken, Alighiero Boetti, Sol Lewitt, Ai Wewei, Gilberto Zorio, Marisa Merz, Richard Long, Luciano Fabro, Maurizio Cattelan, Janet Cardiff, Marzia Migliora, Lucio Fontana, Rebecca Horn, Tony Cragg, Mario Airò, Andreas Gursky.
Partendo dall’idea di “abitare” i luoghi del quotidiano, i performer di Stalker Teatro con la collaborazione degli spettatori creano un’originale drammaturgia dell’ambiente attraverso la realizzazione “in diretta” di alcune originali costruzioni sceniche .Gli spettatori si ritroveranno così catturati in una sorta di happening, evento unico e irripetibile che fonde gli elementi della creazione artistica e del gioco collettivo, del rito comunitario e della festa.

“Steli” is one of the performances of the cycle of ”Reaction”, a urban project, interactive, with a great visual impact. A bridge between contemporary art and performance.
"Reaction" is a innovative project realized by Stalker Teatro together with the Educational Department of Castello di Rivoli Contemporary Art Museum: one of the most important contemporary art museum in Europe.
The starting point of the research was a reflection on some art works from the permanent collection of Castello di Rivoli Contemporary Art Museum: "Seeing Knowing" - Joseph Kosuth, "Igloo – Qaddafi’s Tent" - Mario Merz, "Breathing the Shadow" - Giuseppe Penone, "The Nature of the Beast" - Goshka Macuga, "Containers" and "Children" - Christian Boltanski, "Mutterseelenallein (All Alone)" - Reinhard Mucha, the expanse of shoes and coats "Untitled" - Jannis Kounellis.




CREDITI/CREDITS

Progetto e regia/Project and Director: Gabriele Boccacini
Musiche originali/Original score: Riccardo Ruggeri
Performer: Adriana Rinaldi, Dario Prazzoli, Gigi Piana, Stefano Bosco
Disegno luci/light design: Andrea Sancio Sangiorgi
Produzione/Production: Stalker Teatro

www.stalkerteatro.net

promo > https://www.youtube.com/watch?v=1UtJ7MQ1wnU

La Compagnia Stalker Teatro è attiva professionalmente da quarant’anni nel campo dell'educazione e della sperimentazione teatrale ed è riconosciuta dal Dipartimento dello Spettacolo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali; sviluppa la propria ricerca nel rapporto fra teatro e arti visive, producendo spettacoli, performance ed eventi di teatro partecipato con un forte vocazione sociale e che spesso prevedono il coinvolgimento diretto degli spettatori.
Stalker Teatro opera principalmente a Torino, dove ha creato in intesa con il Comune, l'Officina per lo Spettacolo e l'Arte Contemporanea "Caos" e nel Biellese dove svolge un programma articolato di "Residenza Multidisciplinare" sul territorio e dove, anche in collaborazione con la Fondazione Pistoletto – Cittadellarte, organizza il Festival Internazionale delle Arti "Differenti Sensazioni", attività promosse dagli Enti Locali e dalla Regione
Piemonte. Nell’agosto del 2009 la compagnia Stalker Teatro riceve, per la sezione teatro, il premio nazionale
“Franco Enriquez”. Nel 2014 il premio ANCT (Associazione Nazionale Critici Teatro) – “Teatri delle Diversità” (rivista europea).


Stalker Teatro has developed along his pluridecennal history a methodology characterised by a strong commitment to artistic experimentation within socially sensitive or challenging situations.
The founding members of Stalker Teatro were involved with Turin City Council’s ground-breaking ‘cultural animation’ projects in the late 70s and helped set-up Turin’s first professionally run youth theatre in 1976. In 1981 they started a residency in Italy’s largest psychiatric clinic in Grugliasco which led to the formal foundation of Stalker Teatro in 1986. Using a distinctive style developed from site-specific events, performance art and participatory theatre, Stalker Teatro have performed throughout all major locations and festivals in Europe.
Stalker Teatro continue to be based in Turin and Biella, where they regularly collaborate with Cittadellarte - Fondazione Pistoletto.
In 2009 Stalker Teatro was awarded by the prestigious national award "Franco Enriquez". In 2014 the "community theatre" national award ANCT (National Association of Theatre Critics).
Stalker Teatro is supported by MIBACT/Ministry of Cultural Heritage and Activities and Tourism.
Print