Tutti gli artisti delle passate edizioni del Festival/all the shows of past editions

torna al festival di quest'anno/back to current festival

Cindy Van Acker - Cie Greffe

Helder

Cindy Van Acker - Cie Greffe
Durata/Duration: 30

Linee, flussi e battiti costituiscono il lessico della coreografa Cindy Van Acker e alimentano questo suo linguaggio sempre preciso e spesso misterioso.
Con Helder, Cindy Van Acker sviluppa un'attenzione personale alle linee parallele che un uomo può produrre con testa, busto, braccia e gambe. Il corpo diventa così un semaforo enigmatico, in una coreografia perfettamente interpretata da Stéphanie Bayle, accompagnata dalla musica gracchiante, minimalista, ma anche ammaliante di Francisco Meirino.
Suono e movimento si bloccano tuttavia in due momenti, in modo straordinario, per permettere ad una donna di tracciare delle linee di colore sul corpo della danzatrice. Stranamente, è proprio questo gesto di pittura a ridare al corpo la sua realtà umana. La grazie di Helder è l'intervento sorprendente di un gesto pittorico che lascia scivolare una scrittura corporea così eccellentemente controllata in un registro più approssimativo. Gesto che permette al corpo un affascinante ritorno ad un funzionamento più umano, dalla sua perfezione meccanica.

Michèle Pralong

Creato per «La Belle Scène Saint-Denis», ad Avignone 2013, su proposta di Myriam Gourfink all'interno delle residenze Forum Blanc-Mesnil


Lines, flows and pulses are the basic elements of Cindy Van Acker's language, and they nourish her ever precise and often mysterious works.
With Helder, Cindy Van Acker develops a personal attention towards the parallel lines that a human being can produce with head, torso, arms and legs. The body thus becomes an enigmatic traffic lights, in a choreography flawlessly performed by Stéphanie Bayle, accompanied by the crackling, minimalist, but also bewitching music of Francisco Meirino.
Sound and movement nonetheless stop in two moments, extraordinarily, allowing a woman to draw coloured lines on the body of the dancer. Curiously, it is this painting gesture that gives back to the body its human quality. Helder's grace comes from this surprising intervention of a pictorial gesture that lets the excellently controlled physical writing drift into a more approximate register. This gesture allows the body to go back from its mechanical perfection to a more human functioning.

Michèle Pralong

Created for «La Belle Scène Saint-Denis», at Avignon 2013, from a proposal by Myriam Gourfink within the residencies Forum Blanc-Mesnil



CREDITI/CREDITS
Coreografia / Choreography: Cindy Van Acker
Interprete / Performer: Stéphanie Bayle
Intervento / Intervention: Cindy Van Acker
Musica live / live music : Denis Rollet, da una composizione di Francisco Meirino
Costumi / Costumes: Cindy Van Acker
Amministrazione / General Manager: Sophie Mercier
Diffusione / Distribution: Tutu Production
Produzione / Production: Cie Greffe
La Compagnia Greffe beneficia del sostegno della città di Ginevra, del cantone di Ginevra e di Pro Helvetia dal 2009.
Cie Greffe is supported by the City of Geneva, the Canton of Geneva and Pro Helvetia as from 2009.

promo > https://vimeo.com/95105216

photo Isabelle Meister

Formatasi nella danza classica, Cindy Van Acker inizia a danzare in Belgio con il Flanders Royal Ballet e in Svizzera al Grand Theatre di Ginevra, prima di distinguersi nella scena contemporanea di Ginevra. Crea i suoi primi spettacoli nel 1994 e fonda nel 2002 la compagnia Cie Greffe.
Cindy Van Acker è stata responsabile della formazione fisica dei futuri attori della Haute Ecole de Théâtre, la Manufacture, a Lausanne dal 2006 al 2010.
Il suo percorso professionale è segnato dalle collaborazioni con Myriam Gourfink, Victor Roy e Romeo Castellucci. Per Castellucci, creò la parte coreografica dell'Inferno di Dante e delle opere Parsifal e Moise und Aron.


Trained in classical ballet, Cindy Van Acker first danced in the Flanders Royal Ballet in  Belgium and at the Geneva’s Grand Theatre before emerging in the contemporary dance scene  in Geneva. She creates her own pieces since 1994 and founds the Cie Greffe in 2002.
Cindy Van Acker has been responsible for the physical formation at the Haute Ecole de Théâtre, la Manufacture, in Lausanne from 2006 till 2010.
Her professional path is marked by her collaborations with Myriam Gourfink, Victor Roy and Romeo Castellucci, who suggests  her to create the choreographic part for his creation of Dante’s Inferno, and operas like Parsifal and Moise und Aron.
Print